Donne in azienda

Hermes sostiene Valore D, la prima associazione di grandi imprese creata in Italia per sostenere la leadership femminile in azienda, nata nel 2009 dallo sforzo di importanti aziende con un obiettivo comune: supportare e accrescere la rappresentanza dei talenti femminili nelle posizioni di vertice, attraverso azioni tangibili e concrete.

Hermes lavora su tre fronti tematici: potenziare l’autostima e la consapevolezza del valore che le donne hanno di sé all’interno del contesto aziendale. E quindi valorizzare le competenze delle donne facendo sì che siano loro per prime e vederle e riconoscerle. Questo è un vantaggio per loro ma anche per tutta l’azienda. Anche perché, secondo recenti ricerche americane, le organizzazioni in cui le donne ricoprono ruoli apicali in misura consistente stanno raggiungendo, anche in un momento di crisi come questo, risultati di mercato più significativi della media delle altre aziende.

Il secondo lavoro che stiamo sviluppando nelle aziende è quello dell’integrazione dei due modelli di leadership: quello maschile e quello femminile. Sono due modelli diversi, ma che generano un valore maggiore nel momento in cui si integrano il modo maturo e non conflittuale. Cioè quando il punto di vista e le competenze femminili, pienamente manifestate, si integrano con le competenze e il punto di vista maschile. Allora entrambi funzionano meglio e producono migliori risultati di business.

Infine, sempre in partnership con Valore D, lavoriamo sul tema della gestione del conflitto: inevitabile momento di confronto con l’altro, ma spesso vissuto dalle donne con fatica e modalità tendenzialmente poco efficaci, per modelli culturali ricevuti che svantaggiano le donne in questo genere di contesti. E’ necessario quindi una sorta di training specifico a una gestione più lucida e vantaggiosa del conflitto.


Perché abbiamo bisogno di più donne al vertice nella aziende italiane.

Da un'intervista televisiva a Daniela Oliboni, AD di Hermes

Le ricerche dicono che una presenza più equilibrata fra uomini e donne, all’interno dei Team di Direzione, genera aziende più competitive.

E’ possibile integrare lo stile di leadership degli uomini e lo stile di leadership delle donne?

Valorizzando gli spetti positivi dell’uno e dell’altro? Secondo noi sì.

Le donne per prime devono imparare a riconoscere il valore della loro presenza in azienda. Diventando più consapevoli dei loro specifici talenti, risorse, potenzialità.

Intervista a Lucia Grazi e Valentina Mosca, speaker all’evento “Il tempo delle Donne”: tre giorni di conversazioni, workshop, mostre alla Triennale di Milano. Per raccontare come stanno le donne nel nostro tempo. E, soprattutto, come vorrebbero stare.